termini e condizioni

Regolamento Evento Fieristico

 

Art. 1

E’ istituito in Viserbella di Rimini un fiera generale denominata “mercatino estivo dell’artigianato”.

La fiera generale si svolgerà in via Pagliarani partendo dal mare fino all’altezza di piazza De Calboli Paolucci e nella piazza stessa, tutti i giovedì sera a partire dal 31 Maggio fino al 6 Settembre 2018.

L’orario della manifestazione è dalle 20.00 alle 24.00.

Art.2

La fiera generale è organizzata dal Comitato Turistico Pro Loco di Viserbella.

Art 3

Alla fiera generale sono ammessi artigiani, creatori d’opera, collezionisti ed espositori qualificati che operano nei settori merceologici previsti nell’articolo 4 di questo regolamento.

Art. 4                                                                                                

Nell’ambito della fiera generale è consentita la presenza dei seguenti prodotti, purché antichi, non di recente fabbricazione, usati o di produzione propria: bigiotteria di non recente fabbricazione collane e bracciali di vetro colorato imitazione del cristallo e delle pietre dure, perle uso orientale o in galatite o materiale di resine sintetiche o imitazioni dell’avorio, della tartaruga o della madre perla, porta sigarette, portacipria, trousse ( anche in materiale prezioso purché d’epoca).

Tutti gli articoli per l’ornamento della persona che tendono a imitare l’oreficeria e la gioielleria (spille, anelli, orecchini, bracciali, clips, collane, medaglie, ciondoli, ecc. e anche in materiale prezioso purché d’epoca).

Cornici, vetri, specchi, cristalli ed accessori ( cristalli semi lavorati e finiti).

Dipinti ( quadri, stampe non aventi valore artistico)

Dischi ( sono compresi i relativi accessori portadischi).

Filatelia, numismatica e schede telefoniche (francobolli, monete, schede da collezioni, album, raccoglitori, cataloghi, pinzette, lenti d’ingrandimento, materiale vario accessorio, pubblicazioni specializzate):

Giocattoli (da collezione).

Libri, giornali e riviste ( da collezione, raccolte di fascicoli, raccolte di figurine per album, ecc.).

Articoli per modellismo ( riproduzioni di auto, moto, navi, aerei, trenini soldatini, e accessori relativi).

Oggetti ricordo e cartoline ( riproduzioni di quadri e stampe, cartoline illustrate, santini).

Oggettistica per arredamento ( soprammobili ed altri articoli per l’arredamento della casa, non di recente fabbricazione).

Ombrelloni e bastoni (da collezione).

Opere d’arte e oggetti di antiquariato ( arazzi, tappeti e d’opere di pittura, scultura e grafica, altri articoli da collezione, mobili di non recente fabbricazione restaurati o da restaurare, oggetti di antiquariato, il tutto avente valore storico, artistico o archeologico).

Orologeria in materiale non prezioso e accessori (orologi, sveglie, cronometri, cronografi di qualsiasi materiale non prezioso, accessori relativi, anche in materiale prezioso purché d’epoca).

Ottica e strumenti per misurazione ( microscopi, binocoli, cannocchiali, telescopi, termometri, barometri, strumenti scientifici di precisione, strumenti di ingegneria e apparecchi scientifici per misurazione, macchine fotografiche)

Strumenti e articoli nautici (escluso abbigliamento)

Strumenti musicale, spartiti, dischi, radio e fonografici (non di recente produzione).

Opere d’ingegno di carattere creativo.

Oggettistica in genere (ceramica, vetro, legno, ottone,  alluminio, ferro, ecc, non di recente fabbricazione o prodotta in proprio artigianalmente)

Fiori e piante, bonsai piante officinali purché di produzione propria.

Prodotti Agro Alimentari.

Articoli di elettronica necessari alla realizzazione di prodotti di artigianato.

Accessori per dispositivi elettronici

 

Art 4-Bis Riuso

 Ai sensi dell’art 7- sexies della legge 13 del 27/02/2009 (Valorizzazione a fini ecologici del mercato dell’usato), in applicazione della deliberazione della Giunta regionale dell’Emilia Romagna n.151 del 10/02/2014 (Definizione del concetto di riuso e conseguente inapplicabilità al medesimo delle norme regionali in materia di commercio) e in riferimento alla legge regionale n. 19 del 23/07/2014 (Norme per la promozione e il sostegno dell’economia solidale), finalità del presente regolamento è di disciplinare il baratto, il dono, la vendita su aree pubbliche di oggetti usati di modico valore, altrimenti destinati alla dismissione o allo smaltimento

Considerato che, in base all’art. 4 della legge n. 19 del 23/07/2014 si afferma che “La Regione anche attraverso il coinvolgimento degli enti locali (…) adotta iniziative e individua strumenti orientati a promuovere e sostenere le prassi di Economia Solidale “anche nel settore della finanza etica, mutualistica e solidale (lettera e) “promuovendo la nascita, diffusione e utilizzo (…) di strumenti di scambio non monetario creati dal basso” (lettera e – 4)

Considerato che, come espresso dalla delibera della Giunta regionale 151/2014 le “definizioni di e sono le attività di cessione e di scambio di oggetti usati altrimenti destinati alla dismissione o allo smaltimento” e che “le norme regionali in materia di commercio su aree pubbliche e in sede fissa non si applicano a coloro che vendono oggetti propri, usati, altrimenti destinati alla dismissione o allo smaltimento”

Art 5

L’adesione deve pervenire al Comitato Turistico Pro Loco di Viserbella presso il recapito in via Porto Palos 49/A all’attenzione di Stefano Benaglia, oppure tramite mail all’indirizzo mercatinoviserbella@gmail.com.

Nella domanda di adesione dovranno essere indicate le generalità complete dell’operatore (cognome, nome, luogo e data di nascita, indirizzo, numero di telefono, recapito mail)

Tipo di partecipazione

  1. a) ambulante in possesso di autorizzazione
  2. b) Creatore D’opera

c)titolare di partita iva

Il partecipante dovrà indicare il tipo di merce che intende esporre e il numero di metri lineari richiesti.

 

Art 6

L’ammissione alla fiera generale è subordinata alla disponibilità dei posteggi, attinenza della merce venduta ai settori merceologici di cui precedente articolo 4. L’assegnazione avverrà a discrezione dell’organizzazione valutando la tipologia merceologica e i metri richiesti fino all’esaurimento dei posti .

Si fa carico all’ espositore a lasciare il passaggio fronte e retro banco degli appositi posteggi

Art 7

Il comitato organizzatore assicura una presa di corrente elettrica 230V con presa industriale con massimo 300 watt per lotto. Non sono ammessi generatori elettrici supplementari. Tutti i cablaggi e l’illuminazione a valle della presa elettrica sono a cura e responsabilità dell’espositore.

L’organizzazione non si fa carico di eventuali guasti ad apparati elettrici ed elettronici per momentanee interruzioni di fornitura della corrente elettrica 

Art 8

Salvo casi di forza maggiore o per esigenze particolari i posteggi sono messi a disposizioni degli interessati per le operazioni di carico e scarico  dalla ore 17.30 del giorno stabilito fino alle ore 24.00

Gli espositori non presenti entro le ore 19.00 saranno considerati assenti e lo spazio potrà essere assegnato ad un nuovo espositore. Lo spazio è nominale e non cedibile a terzi.

Art.9

Nell’area destinata alla fiera generale, non potrà accedervi alcun mezzo, salvo quelli previsti dall’autorizzazione comunale. E’ tuttavia consentito l’accesso ai mezzi degli espositori dalle ore 17.00 alle ore 19.30 per l’operazione di scarico e dalle ore 23.30 per lo sgombero dell’area.

Art 10

Ogni espositore dovrà mantenere pulito il proprio posteggio e curare il proprio banco di espositore.

Art 11

Il Comitato Turistico Pro Loco di Viserbella non si assume nessuna responsabilità per furto o danneggiamento di qualsiasi natura. Non sarà altresì responsabile dei danni prodotti per qualsiasi causa alle persone e agli oggetti esposti.

Art 12

Il Comitato Turistico Pro Loco di Viserbella avrà cura di tenere sempre aggiornato l’elenco di tutti i partecipanti alla fiera generale.

Art 13

Presso le varie zone espositive non potranno essere installate forme pubblicitarie o propagandistiche, insegna, fregi o stendardi o cartelli e simili senza il consenso del Comitato Turistico Pro Loco di Viserbella, ne fare uso di altoparlanti e altri apparecchi per l’audio diffusione.

Art 14

La partecipazione alla fiera generale comporta per l’espositore la piena accettazione e conoscenza di tutte le norme contenute nel presente regolamento che sarà consegnato ad ogni partecipante.

Art 15

L’inosservanza delle disposizioni contenute nel presente regolamento sarà sanzionata ai sensi della normativa vigente.

Art 16

Gli adempimenti necessari per la disciplina della viabilità e la chiusura del traffico dell’area interessata sono demandati al competente organo comunale.

Art 17

La quota di partecipazione comprende: occupazione suolo pubblico, raccolta rifiuti, illuminazione, pubblicità e quant’altro il Comitato riterrà opportuno ai fini dell’organizzazione. Non è prevista la tassa di iscrizione ma una quota variabile in base alla dimensione dello stand. L’ingresso per i visitatori è gratuito.

La quota è stabilita dal Comitato Turistico Pro Loco di Viserbella come da scheda di Adesione datata 2018 che compone parte integrante di questo regolamento. Il saldo del 50% deve avvenire entro la prima data del mercatino, il restante 50% entro la fine del mese di Giugno.

Il mancato rispetto di questo regolamento consente all’organizzatore di impedire l’accesso e l’apertura del banco all’espositore.

 

Il  presidente del Comitato Turistico Pro Loco di Viserbella

Benaglia Stefano